Ugento. Allarme a Burgesi, Rosafio avverte: «Sotto terra anche altri veleni industriali»

357

«Quei 600 fusti sono lì, dentro la discarica di Burgesi a Ugento. Conosco il punto con precisione. E ci sono anche altri veleni: vernici, pellame e altro ancora». Tutti rifiuti industriali che Gianluigi Rosafio ha detto ai carabinieri del Noe e del Nucleo investigativo di aver tombato nell’impianto di smaltimento di rifiuti solidi urbani a due passi dai Comuni di Ugento, Acquarica e Presicce.
L’autotrasportatore, già condannato per traffico e smaltimento illecito di rifiuti, ha scritto una nota indirizzata ai sindaci dei Comuni di Ugento, Acquarica del Capo e Presicce, alla Procura di Lecce e, in particolare, al procuratore generale Antonio Maruccia. Per «confermare in ogni loro parte le dichiarazioni a suo tempo rese e verbalizzate dai carabinieri del Noe».