Tap, partono oggi le indagini sottomarine nel mare di San Foca

626

gasdotto-tubi-1

Partiranno oggi a San Foca le indagini ambientali della Trans adriatic pipeline (Tap). L’operazione fa parte degli interventi iniziali previsti prima di passare alla vera e propria costruzione del gasdotto. Le indagini saranno effettuate con due battelli, come la stessa società ha annunciato, nell’area di sbocco a mare del micro tunnel, a circa 800 metri dalla costa, e sui fondali interessati dal tracciato del gasdotto sottomarino.

Si tratta semplicemente di “una raccolta non invasiva di dati – come si legge in una nota della società – effettuata con telecamere e sensori che consentiranno a Tap di predisporre la documentazione richiesta per l’ottemperanza ad alcune prescrizione del decreto Via. L’Ufficio circondariale marittimo di Otranto, acquisiti il nulla osta dei ministeri delle Infrastrutture e Trasporti e dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare e quello della Marina Militare, ha emesso un’ordinanza che regola la navigazione nelle vicinanze delle navi impegnate”.

Le indagini dovrebbero concludersi entro la fine di giugno.