Salento. Spiagge pulite già a Pasqua per la gita fuori porta

318

Il litorale leccese si ripulisce e si prepara ad accogliere i primi vacanzieri per le festività pasquali.
È tempo di grandi pulizie sulla costa leccese con le marine che saranno passate a lucido grazie all’intervento del Comune che ha stanziato oltre 47mila euro per la pulizia delle spiagge.
Palazzo Carafa ha affidato il servizio di pulizia alla ditta Operatore Economico Cento 18 Ambiente srl tramite trattativa diretta e in attesa che il Consiglio di Stato sblocchi l’appalto che garantirà il servizio per i prossimi 4 anni.
Verranno pulite Torre Rinalda, Spiaggiabella, Torre Chianca, Frigole e San Cataldo, a cominciare dalle zone più frequentate e più facilmente raggiungibili del litorale lasciando per ultimi i tratti più selvaggi e di difficcile accesso. Il servizio prevede la pulizia con l’utilizzo delle macchine pulisci spiaggia, ma anche la pulizia manuale delle dune e delle retrodune. Un intervento che riguarderà 11 chilometri di litorale su cui sono dislocate a macchia di leopardo le spiagge libere che si alternano a quelle date in concessione e i cui gestori hanno già iniziato a fare le pulizie proprio in vista dell’arrivo della bella stagione.
La pulizia consiste nell’asportazione dei rifiuti che non solo vengono portati dal mare sul litorale ma che vengono abbandonati da cittadini e presenti non solo sul litorale sabbioso ma anche sugli scogli. La pulizia verrà effettuata con attrezzature manuali in modo da non arrecare danni alle parti rocciose e alla vegetazione presente. La pulizia della spiaggia sarà effettuata con macchina vagliatrice al fine di rimuovere anche piccoli rifiuti nascosti nella sabbia, riservando particolare attenzione alla ricerca e raccolta di siringhe e rifiuti pericolosi. Rifiuti che poi saranno differenziati per categoria.