Rifiuti speciali sotterrati in campagna In Puglia, otto indagati. Operazione Corpo Forestale

306

BARI, 25 OTT – Il Corpo Forestale dello Stato ha sequestrato a Mola di Bari un terreno agricolo di 2.700 mq adibito a discarica abusiva di rifiuti e ha denunciato a piede libero otto persone (i quattro comproprietari del terreno agricolo, due ingegneri e due legali rappresentanti delle imprese esecutrici dei lavori) per illecita attività di smaltimento di rifiuti speciali ingombranti e non pericolosi e gestione di discarica non autorizzata da parte di imprese. Il terreno posto sotto sequestro preventivo si trova in località ‘Le Reni’ e sarebbe stato utilizzato per lo smaltimento e il tombamento degli inerti provenienti dalla demolizione di un vecchio edificio residenziale nel centro urbano di Mola. Oltre a rifiuti speciali ingombranti e non pericolosi trovati sul terreno, il Corpo Forestale ha verificato che erano in corso lavori di sotterramento di diverse tipologie di materiali (blocchi di tufo, tubi idraulici in pvc e ferro, parti di legno derivanti da finestre/persiane, avvolgibili in plastica e cavi elettrici).