Puglia connessa a 30 Megabit entro giugno. Parola di Loredana Capone

491

Chi smette di fare pubblicità per risparmiare soldi è come se fermasse l’orologio per risparmiare il tempo“. La citazione di Henry Ford, mica uno qualsiasi, non è casuale. Ed è estendibile non solo alla pubblicità che il magnate dell’industria automobilistica americana aveva fatto principio cardine del marketing, ma a tutte quelle dinamiche che riguardano il progresso. Per paradosso, proprio nei momenti bui, quelli che comunemente vengono definiti di crisi, proprio in quei momenti è tempo di scommettere, di agire, di investire. Di fronte alla difficoltà si è ad un bivio. Accettarla passivamente o cavalcarla.

E la Puglia sembra aver preso in mano la situazione e abbia deciso di sfidare la crisi con l’innovazione. L’assessore allo Sviluppo economico regionale, Loredana Capone, ha parlato di cambiamento, della necessità della consapevolezza, dell’innovazione. E il primo passo è stato destinare 1,4 miliardi di euro di risorse pubbliche per l’innovazione delle imprese e delle infrastrutture. E ormai, si sa, non c’è innovazione senza connessione. E la connessione se è instabile o lenta non ha motivo d’esistere. Ecco perché tutta la Puglia, nessun paesino escluso, entro il prossimo 30 giugno viaggerà a 30 Megabit.