Il multistrumentista Massimo Amato live al Velvet Culture Festival 2017-22 Dicembre, Lecce

426

Risultati immagini per foto di Velvet Culture Festival

Un evento di musica etno elettronica unico, con la performance del musicista romano e la selezione in vinile del discografico Ivo D’Antoni. 

Venerdì 22 Dicembre (dalle 20.30 – ingresso libero riservato ai soci), il Velvet Culture Festival ospiterà l’etichetta romana Affordable Inner Space al Piano B per un evento di musica elettronica contaminata da sensazioni etniche, musica cosmica e jazz.

Saranno il multistrumentista Massimo Amato ed il discografico Ivo D’Antoni gli ospiti di uno degli eventi ufficiali della prima giornata del Velvet Culture Festival, manifestazione salentina itinerante che declina la musica in chiave ricreativa e culturale, patrocinata da Puglia Sounds, programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale.

L’evento, denominato ‘The Ethno-Electronic Music Universe’, è incentrato sulla presentazione del sound dell’etichetta discografica romana Affordable Inner Space, fondata dal collettivo electronique.it per dare nuova luce a musica elettronica contaminata con correnti jazz, etniche, post-rock e minimaliste, e nota per il rilascio di nuovi dischi e ristampe di musicisti italiani moderni e vecchio stampo; la sua peculiarità è scovare, produrre e ristampare i più inediti e distintivi musicisti e album italiani e internazionali.

Uno degli artisti di punta dell’etichetta, Massimo Amato, è l’ospite speciale dell’evento. Il musicista ha all’attivo due album su Affordable Inner Space, dopo il debutto con “La Centrale Elettrica” ora torna con un nuovo album, il suo secondo e più recente lavoro “In The Mood”, uno splendido concentrato di psichedelia, sensazioni etniche, musica elettronica, rarefazioni funk e riferimenti jazz e post rock.

Uno dei fondatori dell’etichetta, Ivo D’Antoni, apre e chiude l’evento con una prolungata selezione in formato solo vinile, tra ambient, jazz, musica cosmica e sperimentale; la collaborazione tra D’Antoni e il festival si rinnova per il secondo anno consecutivo, a seguito della conferenza tenuta dal discografico romano sulla creazione e gestione di un’etichetta indipendente, svoltasi lo scorso anno durante la prima edizione della manifestazione.

L’evento si tiene nella speciale struttura del Piano B e fa parte della rassegna di eventi gratuiti della prima giornata del festival, svolgendosi in contemporanea con altri eventi di genere musicale differente; ha inizio a partire dalle 20.30, una volta terminate le conferenze di inaugurazione del festival pomeridiane. Ingresso libero riservato ai soci.

BIO Massimo Amato
Artista sperimentale attivo da oltre un ventennio con il suo progetto Mono-Drone con il quale esplora affascinanti e profonde melodie ambient, Massimo amato è un abile polistrumentista che si destreggia con assoluta naturalezza tra synth analogici, digitali e strumenti etnici come l’harmonium, il santoor o la melodica. Le sue infinite session in studio insieme ad amici musicisti hanno dato vita ad una forma musicale nuova e più intima a cavallo tra ambient, psichedelia e musica cosmica che ha visto luce nei due album per la Affordable Inner Space.

BIO Ivo D’Antoni
Fondatore e redattore della webzine electronique.it e di tre etichette discografiche: l’omonima electronique.it, la Affordable Inner Space e la neonata Lost In It.
Collezionista di rarità ambient, jazz, cosmic, techno, electro, disco ed house.

 

CONTATTI

Sito: http://www.velvetculturefestival.com/

Email: press.velvetculture@gmail.com

Ufficio Stampa: Ludovico Esposito – 3247724683