METEO, CALDO AFRICANO IN ARRIVO: IL PICCO DA MARTEDÌ PROSSIMO

347

Meteo, caldo africano in arrivo:
il picco da martedì prossimo - Previsioni

«L’estate mette il turbo con l’arrivo di un caldo anticiclone, che ci interesserà per diversi giorni con tanto sole e temperature in costante aumento». Lo assicura Edoardo Ferrara, meteorologo di 3bmeteo.com che spiega: «Pur non trattandosi di un’ondata di calore eccezionale, sarà comunque la prima significativa della stagione con valori diffusamente oltre i 30 gradi sulle aree interne».

Obiettivo principale, «saranno inizialmente le regioni centro-settentrionali, mentre il Sud rimarrà ai margini con caldo meno intenso ma clima comunque pienamente estivo». Sulle regioni meridionali, «il caldo si farà sentire soprattutto la prossima settimana, mentre nel weekend il clima potrà mantenersi a tratti persino fresco e ventilato, specie lungo le coste, grazie a residue correnti settentrionali che potranno anche innescare isolati temporali pomeridiani sulle aree interne». L’esperto sottolinea che «l’apice di questa fase calda sarà raggiunto nella prossima settimana, quando sulle aree interne del Centronord si potranno raggiungere punte di 35-36 gradi, in particolare sulla Valpadana dove non si esclude qualche picco vicino ai 37-38 gradi entro mercoledì prossimo», mentre «le coste saranno decisamente più mitigate dalle brezze marine». Le regioni più ‘bollentì saranno Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Sardegna. Tra le città più calde segnaliamo Milano, Torino, Brescia, Verona, Bolzano, Aosta, Firenze, Grosseto, Terni, Perugia, Frosinone, Benevento, Nuoro, che potranno raggiungere i 33-34 gradi, ma le città emiliane potranno sfiorare anche i 36-37 gradi specie a metà della prossima settimana. Al Sud invece si spazierà tra i 25-27 gradi dei settori costieri ai 30-32 gradi della aree interne fino a martedì, poi caldo in aumento anche su queste regioni. «Ad oggi – conclude Ferrara – è difficile stabilire con precisione quanto potrebbe durare questa ondata di calore». Ci sono «discrete possibilità che il caldo inizi a smorzarsi seppur parzialmente al Nord da giovedì prossimo, al prezzo di qualche acquazzone o temporale in primis su Alpi e Prealpi, ma isolati non esclusi anche sulla Valpadana». E «dopo metà mese, il caldo potrebbe attenuarsi anche lungo i versanti orientali della Penisola, per rotazione delle correnti dai quadranti settentrionali».