La terra trema vicino L’Aquila, scossa di magnitudo 3.9

315

La terra torna a tremare in Abruzzo: un terremoto di magnitudo 3.9 è stato registrato dalla rete Ingv con epicentro nei pressi di Pizzoli (L’Aquila) alle 14:15. I Comuni entro i 10 km sono Pizzoli, Barete e Capitignano (L’Aquila), entro i 20 km. Cagnano Amiterno, Campotosto, Montereale, Lucoli, Tornimparte, Scoppito (L’Aquila), L’Aquila, Crognaleto, Pietracamela, Fano Adriano (Teramo), Borbona (Rieti).

La scossa è stata avvertita anche nel Teramano e a Pescara.

E’ stata distintamente avvertita dalla popolazione anche a Rieti e nelle zone colpite dal terremoto della scorsa estate, la scossa di magnitudo 3.9 registrata alle 14.15 di oggi con epicentro Pizzoli (Aq).Al momento non si segnalano danni a cose o persone.

La sismologa Lucia Margheriti del Centro Nazionale Terremoti spiega che la scossa di magnitudo 3.9, registrato alle 14:15, fa parte della sequenza sismica del 24 agosto”.  “La zona in cui si è manifestata la scossa si era attivata già da diversi mesi”, spiega ancora Margheriti. “In questa zona (da Visso a Pizzoli), continuiamo a localizzare poco meno di 100 piccoli terremoti al giorno, non possiamo quindi considerare la sequenza sismica esaurita”. “Nei giorni scorsi – conclude la sismologa – le zone più attive sono state la zona appena più a sud di Norcia e quella a nord di Visso e oggi Pizzoli”.