Controlli a tappeto nel Gallipolino: pioggia di denunce e segnalazioni

231

GALLIPOLI (Lecce) – Quattordici denunce, 25 segnalazioni alla prefettura, oltre 200 grammi di stupefacenti sequestrati ed una multa.

Sono questi i numeri dell’operazione “Impatto d’autunno”, attività a largo raggio realizzata nel corso dell’ultima settimana dai carabinieri della compagnia di Gallipoli, guidati dal capitano Francesco Battaglia, nel rispettivo territorio di competenza. Con l’impiego di 60 militari e trenta mezzi sono state sottoposte a controllo 600 persone.

Di queste quattro sono state denunciate per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta di F. A., operaio 33enne di Galatone che è stato trovato con 11 involucri contenenti in totale 5 grammi di cocaina, L. F. e D. L. G. D., 25enne e 23enne domiciliati a Felline, che in seguito alla perquisizione della propria abitazione sono stati trovati in possesso di 2,23 grammi di cocaina,insieme a sostanza da taglio e materiale per il confezionamento, tutto poi sottoposto a sequestro.

Stesso reato è contestato a L. R., 34enne domiciliato a Sannicola, che in casa custodiva 52 grammi di marijuana, suddivisa in dosi da 5 e 10 grammi ciascuna,e  ad M. D., 21enne di Neviano, sorpreso in casa con 4,40 grammi di marijuana, 36 grammi di foglie di canapa indica e semi e materiale utile alla sua coltivazione.

E’ stato sorpreso mentre era a spasso senza patente perché mai conseguita, invece, D.D.G., 24enne di Galatone. Per il giovane,  alla guida di una Volkswagen Polo non di sua proprietà, non era la prima volta e anche per questo è stato denunciato. L’accusa di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità giudiziaria, invece, è scattata per quattro persone, tutte ristrette ai domiciliari ad eccezione di C.R., 49enne di Sannicola in affidamento ai servizi sociali, che al momento del controllo non è stato trovato in casa proprio nella fascia oraria, dalle 22 alle 7, in cui aveva invece obbligo di permanenza.

Gli altri tre denunciati sono invece F.A., 52enne di Aradeo, C.A., 42enne di Galatone,  entrambi sorpresi a comunicare con persone non autorizzate, e S.A.I., 40enne di Copertino, che era nella sua abitazione con persone diverse da quelle con cui coabita. Risponde invece di evasione dagli arresti domiciliari F.W.G., 29enne di Melissano, che non è stato rintracciato in casa al momento del controllo.

Si è guidagnato una denuncia per furto aggravato P.E.M., 40enne sardo residente in una comunità di Gemini, che è stato fermato dai carabinieri mentre tentava di realizzare un furto ai danni di una rivendita di sigarette elettroniche di Gallipoli.

Sono invece due le persone finite nei guai per porto di arma impropria: I.G., 35enne rumeno domiciliato in provincia di Bergamo, bloccato a Copertino per un controllo durante il quale è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico proibito, ed R.G., 34enne copertinese, finito nei guai perchè aveva con sé un coltello a serramanico, una pistola ad aria compressa senza il tappo rosso con relativi pallini ed una bomboletta a gas per ricaricarla.

Se l’è cavata con una multa da 600 euro, invece, un’insegnante 55enne di Galatina sorpresa ad abbandonare su un terreno di campagna i resti di alcune cassette di legno.Al termine dei controlli i carabinieri hanno segnalato 25 persone per uso non terapeutico di stupefacenti alla prefettura, procedendo al sequestro di circa 200 grammi di stupefacenti di vara tipologia.