Caso don Lorenzo, la madre della ragazza stuprata: «Lo Incontrerò»

275

«Quello che ci ha fatto più male è il commento del parroco don Guidotti: lo andrò ad incontrare e gli dirò qual è la mia idea di un comportamento cristiano, molto diverso dalla sua. Mia figlia è stata vittima e va difesa, non solo da un

prete. La colpa è di chi stupra, non di chi ne è vittima». È quanto afferma la madre della ragazza 17enne che a Bologna il 3 novembre scorso ha denunciato una violenza sessuale, notizia poi commentata con un post chocsu Facebook da don Lorenzo Guidotti.

«La mia era solo una provocazione», ha detto il parroco in un’intervista al Messaggero, «ho dosato male le parole». Intanto la comunità lo difende e si stringe intorno al sacerdote: «È un bravo prete».