Cade nel vuoto da un’impalcatura: paura per un operaio a Parabita

L’incidente è avvenuto in mattinata. Fortunatamente le condizioni dell’uomo non sono gravi.

1473

Paura a Parabita questa mattina dove si è verificato l’ennesimo incidente sul lavoro, fortunatamente conclusosi senza gravi conseguenze: un operaio che lavorava su un’impalcatura per conto di una ditta edile è scivolato cadendo da circa tre metri.

Immediati i soccorsi sul posto, con i sanitari del 118 che hanno trasferito l’uomo subito in ospedale in codice rosso. Giunto al “Fazzi” di Lecce, le sue condizioni non sono risultate gravi: l’uomo ha riportato solo alcuni traumi in più punti del corpo.Per cause in fase di accertamento, è precipitato per terra da un’altezza di circa tre metri: l’impalcatura si trovava all’interno dello stabile da ridipingere.  Soccorso immediatamente, è stato affidato alle cure del personale del 118 e poi accompagnato in codice rosso presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Le sue condizioni, fortunatamente, non sarebbero particolarmente gravi. L’operaio ha infatti rimediato diversi traumi, ma non tali da doverlo ritenere in pericolo. Il personale medico gli ha riscontrato alcuni traumi all’altezza al capo e ai polsi, che ora saranno tenuti sotto osservazione nelle prossime ore.

Sul luogo dell’accaduto, oltre agli operatori sanitari, anche i carabinieri della stazione di Parabita e il personale dello Spesal, il Servizio di prevenzione e sicurezza sugli ambienti di lavoro della Asl di Lecce. Gli ispettori hanno ascoltato l’imbianchino e i presenti, per ricostruire la dinamica dell’infortunio e chiarire se tutte le procedure e norme siano state osservate scrupolosamente.  È di un paio di settimane addietro l’altro episodio simile, i una via di Monteroni di Lecce, costato la vita a un operaio di Arnesano di 57 anni. Quella tragica mattina, l’uomo perse l’equilibrio a causa delle forti raffiche di vento, per poi cadere da un’altezza di alcuni metri