BISCOTTI CEGLIESI.

622

Il biscotto, “U pescquet” in dialetto salentino, è simile a un cubetto irregolare fatto di pasta di mandorle tostate, ripieno di marmellata di ciliegie o di uva aromatizzato con buccia di limone e rosolio di agrumi.

Si tratta di un dolce tipico delle pasticcerie di Ceglie, preparato anche nelle case in occasione delle ricorrenze più importanti e non di rado offerto come bomboniera nei matrimoni.

Il prodotto, che ha una storia antica e deriva da una lunga tradizione contadina, viene oggi venduto nei forni, bar e pasticcerie locali, ed è spesso il fine pasto nei ristoranti cegliesi, anche se spesso, pur essendo molto gustoso, non è quello fatto con la ricetta originale.

La preparazione del Biscotto di Ceglie Messapica, che è anche un Presidio Slow Food attorno al quale si è formato il Consorzio per la valorizzazione e la Tutela del Biscotto di Ceglie Messapica, prevede che tutti gli ingredienti, ad esclusione dello zucchero, provengano dal territorio.

DIFFICOLTÀ: DIFFICILE PREPARAZIONE: 40 MIN COTTURA: 18 MIN

INGREDIENTI

un chilo di mandorle
mezzo chilo di zucchero semolato
4 uova
un limone
un etto e mezzo di confettura di ciliegie oppure un etto e mezzo di confettura di uva oppure un etto e mezzo di confettura di mela cotogna
10 ml di rosolio di agrumi
PREPARAZIONE DELLA RICETTA

1 • Sgusciate le mandorle e scottatele in acqua bollente per alcuni minuti, quindi pelatele e fatele asciugare.

2 • Tostatene la metà in forno e poi riducetele tutte in pezzettini a grana fine non omogenea; su un ripiano di marmo o di acciaio impastate le mandorle tritate con lo zucchero, la scorza di limone grattugiata, il rosolio di agrumi e le uova.

3 • Ricavate delle strisce spesse un centimetro e mezzo, larghe 12-14 e lunghe 35-40; spalmate su un bordo la confettura e richiudete delicatamente le strisce in modo da inglobare la marmellata al centro di un lungo parallelepipedo.

4 • I filoncini vanno poi tagliati in tanti cubetti di circa 4 centimetri e infornati per 15-20 minuti a circa 180 °C.
Per un tocco in più:una volta sfornati e fatti raffreddare si possono ricoprire con della glassa al cioccolato.