Bari. Scontro treni: Anm,opportuna decisione pm lasciare inchiesta

315

La giunta dell’Anm di Bari definisce “opportuna” la decisione della pm di Trani Simona Merra di astenersi dall’inchiesta sulla tragedia ferroviaria del 12 luglio scorso sulla tratta Corato-Andria dopo la pubblicazione di foto che la ritraggono in atteggiamenti confidenziali con l’avvocato di uno degli indagati.
In una nota il presidente della giunta distrettuale di Bari, Ettore Cardinali, “rileva che le immagini di una collega estrapolate da Facebook sono state impropriamente collegate alla professionalità e alla serietà dell’inchiesta condotta dalla procura di Trani sul disastro ferroviario verificatosi sulla Andria-Corato”. “La giunta – afferma – intende rimarcare la bontà e l’impegno della difficile opera sinora svolta dai colleghi della procura di Trani e confida nella volontà generale di assicurarne la massima serenità, evitando che sterili polemiche possano essere strumentalizzate per diversi fini”.
“La giunta evidenzia ancora – prosegue la nota – che l’opportuna astensione della collega ha consentito, come previsto normativamente, di rimediare nel procedimento ad apparenti dubbi di terzietà della collega stessa”. Infine sottolinea come “in generale che la sobrietà nei comportamenti dei colleghi oggi deve tener conto delle potenzialità di reperimento e diffusione di notizie, immagini e video che consente internet e, per altro verso, la giunta rileva che sempre più spesso la privacy dei magistrati è lesa dalla divulgazione non autorizzata di immagini personali”.