Anonymous blocca il sito web della Puglia. No alla costruzione del gasdotto

754

Anonymous colpisce ancora. Questa volta a subire l’attacco degli hacker è stato il sito istituzionale della Regione Puglia. L’aggressione cibernetica si è verificata nella notte fra sabato e domenica. Sebbene gli hacker di Anonymous siano riusciti a bloccare temporaneamente il sito, non sono riusciti ad accedere al server.

È stato lo stesso Anonymous a rivendicare l’attacco al sito della Regione attraverso il suo portale. Il motivo sta tutto nelle scelte della politica ambientale che la Puglia sta adottando negli ultimi tempi. Anonymous punta il dito contro la costruzione del gasdotto Tap (Trans Adriatic Pipeline) che porterà in Italia il metano proveniente dall’Azerbaijan, avendo San Foca come prima tappa. Di seguito il testo con cui gli hacker hanno rivendicato l’attacco:

Anonymous & LulzSec rivendicano il loro NO alla costruzione del gasdotto in Puglia. Se nell’Adriatico troviamo le petroliere, nel Mediterraneo il nostro Governo, agevolato da una mancanza politica nel territorio, insieme a quello russo, si è prestato ad iniziare una installazione di tubi lunga km fin alla Russia per il trasporto di Gas. Esortiamo i cittadini della zona a mobilitarsi per prevenire una distruzione del paesaggio Pugliese, a dire NO al Governo e a scegliere per la propria regione quali politiche adottare e quali infrastrutture adoperare. Il nostro Governo si cimenta a stuprare risorse naturali limitate e a distruggere luoghi e faune che rendono il nostro pianeta unico nel sistema solare. Basta distruggere il mare già turbato dalle vostre petroliere e dalle imbarcazioni“.

Valerio Nisi