Ugento si prepara per la Via Crucis. Ci sarà anche il fratello di Don Tonino Bello

Per la 13esima edizione della manifestazione vivente, un evento nell’evento: uno spettacolo teatrale dedicato alla figura del religioso salentino.

257

UGENTO – Si “rinnova” la Via Crucis vivente di Ugento, noto appuntamento del periodo pasquale. Si rinnova non soltanto perché si ripropone l’evento, ma soprattutto per le novità previste nell’edizione del 2018. La 13esima edizione iniziativa, prevista il 25 marzo, è ormai riconosciuta come una delle manifestazioni più seguite nel Salento.  Tra novità rivoluzionarie e preziose testimonianze, la comunità si prepara a rivivere la figura carismatica di Don Tonino Bello, attraverso una serie di iniziative.

La conferenza stampa di presentazione dell’evento, in vista dell’iniziativa nel giorno della Domenica delle Palme, si terrà oggi, 12 marzo, alle 16,30  presso la Fondazione Don Tonino Bello di Alessano. Durante l’incontro con il pubblico e con gli organi di stampa, interverranno il sindaco di Ugento, Massimo Lecci; il vescovo della Diocesi locale, monsignor Vito Angiuli; l’assessore comunale allo Spettacolo, Graziano Greco; il vicepresidente della Fondazione Don Tonino Bello e nipote di Don Tonino, Stefano Bello e il fratello di Don Tonino, Trifone Bello.

Durante la conferenza, inoltre, sarà illustrata una delle novità dell’edizione del 2018: uno spettacolo teatrale denominato “La passione di Don Tonino”, interamente dedicato alla figura di Don Tonino, curato dal regista Alberto D’Ambrosio. L’iniziativa è organizzata dal Comitato Via Crucis di Ugento, con il patrocinio del Comune di Ugento, con la collaborazione della fondazione Don Tonino Bello e della compagnia “Teatro sud-est”.