Trasferimento a Bari del contenzioso Tributario di appello, protesta l’Aiga Lecce

L'associazione dei giovani avvocati di Lecce contro la decsione della Commissione Tributaria Regionale.

6

L’AIGA Lecce dice no al trasferimento del contenzioso Tributario di appello presso la sede centrale di Bari. L’Associazione Giovani Avvocati di Lecce per bocca del suo presidente Andrea Conte, ha espresso ferma contrarietà al Decreto del Presidente della Commissione Tributaria Regionale della Puglia che dispone il trasferimento presso la sede centrale di Bari degli appelli iscritti nell’anno 2015 e già assegnati alle sezioni staccate di Lecce e Taranto.

“Tale decreto trarrebbe origine dal numero delle pendenze presso le sezioni staccate di Lecce e Taranto, tale da non consentire il corretto ed efficace funzionamento di dette sezioni e della stessa CTR nel suo insieme – scrive Conte – tuttavia, tale problema sarebbe da porre in necessaria correlazione all’ormai consolidata e perdurante carenza di organico in servizio presso la giustizia ordinaria e tributaria, come del resto confermato dal Presidente della CTR della Puglia […]a seguito del trasferimento disposto col decreto in parola e in considerazione dell’elevata richiesta di trattazione in pubblica udienza, la medesima sede centrale di Bari rischierà di trovarsi con un numero di cause tale da renderne quantomeno improbabile la celere trattazione e sia perché le soluzioni prospettate sono, da un lato, economicamente onerose per i cittadini e, per altro verso, logisticamente inattuabili. […] la soluzione adottata costituisce l’ormai scontata e facile via d’uscita ai problemi di inefficienza dovuta alle carenze di organico della giustizia ordinaria e di quella tributaria, per cui si è soliti gravarne gli Avvocati, soprattutto i più giovani, e i contribuenti, loro assistiti”.