Tragedia a Copertino: schiacciato dal tronco mentre abbatte un pino, muore anziano

L’incidente è avvenuto questa mattina all’interno di un appezzamento di proprietà.

6

E’ morto di arresto cardiaco, fra lo spavento e il dolore che dev’essere stato molto forte, mentre tentava in ogni modo di liberare una gamba incastrata sotto un grosso tronco di pino. All’arrivo dei soccorsi, non c’era ormai più nulla da fare per Corrado De Matteis, 81enne di Copertino.

L’ha trovato la moglie

A trovarlo è stata la moglie, in tarda mattinata, accorsa sul posto accompagnata da un vicino, vedendo che il marito, uscito per recarsi a potare alcune piante in un loro fondo (questo è il periodo per lavori simili nelle campagne), tardava a rientrare e non rispondeva al telefono. Fatta la terribile scoperta, ha così subito chiamato il 118. Sul posto, oltre agli operatori sanitari, sono giunti anche i carabinieri e i vigili del fuoco. Ma il cuore di De Matteis aveva ormai cessato di battere.

La tragedia in un fondo privato

La tragedia è avvenuta in un appezzamento di terreno attorno a un’abitazione allo stato rustico, sulla strada per San Donato di Lecce, poco dopo fuori Copertino.  Davanti agli occhi di operatori del 118, vigili del fuoco e carabinieri della tenenza si è presentata una scena tutta da ricostruire, anche perché l’immenso l’albero sotto il quale è deceduto De Matteis, risultava già tagliato in diversi punti.

Ha cercato invano di liberarsi

Stando alle prime ipotesi, dunque, l’immenso tronco, tagliato dal basso, si sarebbe posato su un punto più scosceso. Sceso per spaccarlo in più parti, però, a causa di un taglio netto, una gamba sarebbe rimasta inavvertitamente incastrata. Sofferente e probabilmente anche in preda anche al panico per la situazione, trovandosi oltretutto da solo, l’anziano avrebbe provato inutilmente a recidere il tronco per liberarsi, usando una motosega a scoppio, ma senza riuscirvi e spirando poco dopo. Solo con l’arrivo dei vigili del fuoco è stato possibile estrarre l’uomo dal di sotto. Ma a quel punto, i sanitari non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.