Spiagge sporche, Molendini: “Ritardi nel passaggio tra le ditte, nei prossimi giorni via ai lavori”

Lecce Città Pubblica interviene per spiegare i ritardi nel servizio di pulizia della battigia nelle marine leccesi.

4002

I ritardi nella pulizia delle spiagge sono dovuti al succedersi delle ditte affidatarie dei lavori e ad alcuni “ostacoli” di natura amministrativa e burocratica ma la prossima settimana partirà il nuovo servizio. Il consigliere di Lecce Città Pubblica Gabriele Molendini risponde alle polemiche degli ultimi giorni sullo stato di sporcizia e degrado in cui versa il litorale leccese.


“Una prima gara, per l’affidamento del servizio di pulizia per 4 anni, è stata avviata oltre un anno fa: a seguito di un ricorso amministrativo è stata esclusa la ditta vincitrice. Le sarebbe dovuta subentrare la seconda classificata, che tuttavia, al momento delle verifiche, non aveva i requisiti di legge – spiega Molendini- questa prima gara è ora sospesa, in attesa di un riscontro da parte dell’Agenzia delle Entrate.
Nel frattempo il Comune ha affidato il servizio ad un’altra ditta, che lo ha svolto sino alla metà del mese maggio, ed ha bandito una seconda gara, per affidare il servizio nei successivi 4 mesi.
La Commissione ha ritenuto che due delle tre offerte pervenute, quelle economicamente più vantaggiose, fossero anomale e dovessero di conseguenza essere giustificate, in considerazione dell’entità della percentuale di ribasso (35%).
In attesa che le ditte forniscano le giustificazioni richieste dalla Commissione, è stato avviato l’affidamento diretto del servizio ad una terza ditta, che giovedì ha effettuato il sopralluogo e che la prossima settimana dovrebbe iniziare il lavoro.
Governare, spesso, è una corsa a ostacoli. Informarne i cittadini, senza cercare alibi, è la condizione necessaria per amministrare in assoluta trasparenza”.