Rossi a Jerez: “Vogliamo migliorare e lottare in campionato”

Meno di quarantotto ore dividono il pilota Yamaha dal quarto GP stagionale. Poi ci saranno i test. La convinzione è massima

5860

Valentino Rossi si prepara a vivere il quarto GP in calendario fresco di un fine settimana di allenamento con la Academy al Ranch. La pista di Jerez de la Frontera chiama e il portacolori Movistar Yamaha MotoGP risponderà, come sempre, alla grande.

Un appuntamento importante per il Dottore che arriva in Spagna al settimo posto in classifica generale ma forte di un grande miglioramento a livello di moto rispetto, soprattutto, alla difficile stagione passata. L’appuntamento andaluso sarà una prova importante per Rossi e per il box di Iwata. La pista di Jerez è stata riasfaltata, fattore che potrebbe mischiare le carte in una battaglia della massima classe più incerta che mai.

Valentino resta in corsa per il titolo, è vicino al primato e in recupero. Il ritorno in Europa, inoltre, coinciderà con degli importanti test che si svolgeranno il lunedì successivo alla gara dove il team Yamaha potrà fare altri passi in avanti.

Rossi ha vinto per sette volte nella categoria regina sul tracciato iberico: nel 2001, 2002, 2003, 2005, 2007 e 2009. L’ultimo successo è recente, nel 2016 al termina di una gara da dominatore. Oltre ai primi posti il nove volte campione è arrivato per due volte in piazza d’onore e per altre due volte ha chiuso sul gradino più basso del podio.

“Sono contento di tornare in Europa”, afferma Rossi che domenica, al termine del quindicesimo passaggio, potrebbe compiere il giro del mondo come chilometri accumulati in carriera. “Le prime gare non sono andate molto bene ma abbiamo trovato qualche cosa di positivo. La nostra M1 è migliorata molto e adesso arriviamo a Jerez dove potremo capire il nostro potenziale. L’anno scorso abbiamo sofferto in gara, ma penso che adesso potremo fare meglio, la pista di Jerez mi piace molto. Lì ho fatto della belle corse e sarei molto soddisfatto se chiudessi a podio. Lavoreremo per trovare il giusto set-up sin dalle prime libere in modo che la nostra moto possa dare il massimo sul nuovo asfalto”. Termina, “Lunedì, inoltre, avremo un test importante. Vogliamo migliorare per lottare in campionato”.