Rapporto di Bankitalia sull’economia pugliese, K.O. per gli atenei

388

ateneo (3)-2-12

L’ultimo rapporto di Bankitalia sullo stato dell’economia pugliese vede una forte crisi del sistema universitario regionale. Meno risorse, meno docenti e soprattutto vi è un crollo demografico degli studenti da Foggia a Lecce: l’11,8% degli iscritti in meno, il 12,9% di studenti che abbandonano gli studi e una grossa fuga dal Sud verso gli atenei del Nord d’Italia.

I rettori danno la colpa quasi esclusivamente alla mancanza delle risorse. Non si può trovare una soluzione senza avere fondi. A Bari per esempio ci sono 1300 alloggi per 30mila studenti, quindi ben il 60% dei fuori sede sono costretti a fare il pendolari o a pagare un affitto. Molto spesso studiare fuori regione significa risparmiare.

Un altro problema che riguarda le università del Sud è la mancanza di lavoro. Uno studente che lavora al Nord ha più possibilità di trovare lavoro appena finiti gli studi. La maggior parte degli studenti che va a studiare fuori, infatti, finiti gli studi non rientra più perché resta a lavorare mentre gli studenti che si laureano al Sud sono spesso costretti a trasferirsi comunque.