Ponti e guard rail a rischio sulla Tangenziale e a Frigole, stanziati 42mila euro

La determina del settore lavori Pubblici del Comune affida i lavori ad una ditta di Matera dopo i sopralluoghi di fine agosto.

6448

Poco più di 42mila euro per il ripristino della sicurezza di due ponti, uno sulla Tangenziale Est e l’altro a Frigole e il rifacimento di un tratto di guard rail.
La determina del settore Lavori Pubblici del Comune di Lecce è stata emanata ieri e i lavori saranno eseguiti nelle prossime settimane da una ditta specializzata di Matera.

Dopo la tragedia del ponte Morandi di Genova, anche nel territorio di Lecce sono stati effettuati i monitoraggi disposti dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sullo stato di manutenzione di cavalcavia, ponti e assi viari. Dai sopralluoghi effettuati dai vigili del fuoco e comunicati a sindaco e Prefettura il 30 agosto scorso sono emerse situazioni di rischio per due delle infrastrutture ispezionate: il ponte sulla tangenziale Est (uscita 9B per Merine, Vernole, Melendugno) e quello sul bacino Acquatina, nella marina di Frigole.

In particolare, riguardo al ponte sulla Tangenziale, il comandante provinciale dei vigili ha rilevato durante il sopralluogo insieme al dirigente del settore, ingegnere Giovanni Puce e al funzionario tecnico ingegnere Giovanni Dell’Anna, “un abbassamento del piano stradale in corrispondenza della rampa di collegamento con la struttura del ponte, quest’ultima realizzata con travi in calcestruzzo armato precompresso sostenute da spalle in calcestruzzo armato. Tale abbassamento, presumibilmente causato da un cedimento del materiale che sostiene il piano viario della rampa, ha prodotti un dislivello che compromette la sicurezza stradale di quanti attraversano il ponte nei due sensi di marcia”.

Più grave la situazione del ponte di Acquatina, già chiuso al traffico veicolare il 31 agosto, dove è stato rilevato “un severo degrado strutturale del ponte che ha determinato la messa a nudo dei ferri di armatura delle travi che lo sostengono ed ha provocato il distacco di consistenti parti di calcestruzzo lungo l’intera campata. Particolarmente ammalorati e con imminente pericolo di caduta sono risultati anche i parapetti dello stesso ponte per i quali i precedenti interventi di messa in sicurezza risultano ormai inefficaci”.

Da qui la richiesta urgente inviata dal Comune alla ditta Siquam di Matera che si è resa disponibile ad intraprendere immediatamente i lavori. Sulla base dei preventivi presentati dalla ditta, 9mila euro circa serviranno alla messa in sicurezza del ponte della Tangenziale Est e altri 13mila per la demolizione manuale della muratura in calcestruzzo armato per circa 28 metri e la segnaletica di chiusura permanente al traffico per i veicoli motorizzati.

Il costo più elevato, circa 20mila euro sarà stanziato però per il ripristino del guard rail della Tangenziale Est, tra l’uscita San Cataldo e l’uscita mercato ortofrutticolo distrutto da un tir uscito fuori strada a causa di un incidente lo scorso 31 agosto. Il tratto di guard rail da smaltire e sostituire è di circa 250 metri lineari.