Oltre 2mila ricette mediche falsificate, denunciata per truffa titolare di una farmacia

Secondo le indagini dei Nas di Lecce, la donna avrebbe aggiunto a penna medicinali mai prescritti ottenendo rimborsi per 30mila euro.

4540

Avrebbe aggiunto a penna medicinali non prescritti su regolari ricette mediche ottenendo illecitamente 30mila euro di rimborsi. Nei guai è finita la titolare di una farmacia salentina, denunciata dai carabinieri Nas di Lecce per truffa aggravata al Servizio Sanitario Nazionale.

La donna è accusata anche di falsità materiale ed esercizio abusivo della professione medica. Le indagini dei carabinieri hanno accertato che l’indagata, nel periodo compreso tra il 2015 e il 2017, aveva illecitamente alterato il contenuto di 2.217 ricette mediche, regolarmente prescritte da medici di base apponendo, sulle stesse ricette, bollini di confezioni di farmaci in realtà mai consegnate.

Grazie alle numerose ricette contraffatte, la donna aveva richiesto ed ottenuto circa 30mila euro di indebiti rimborsi, erogati dal Servizio Sanitario Nazionale per il commercio fittizio di prodotti medicinali.