Ladro d’appartamenti. Arrestato per la terza volta in 2 anni.

Maicol Civilla, 29enne di Ugento, fermato dai carabinieri. Era riuscito a sottrarre alcuni monili in casa di una donna

256

UGENTO – Un vero e proprio habitué delle intrusioni nelle case. Talmente avvezzo alla pratica, da essere arrestato per ben tre volte nel giro di soli due anni. Si tratta di Maicol Civilla, 29enne di Ugento. A bloccarlo ancora una volta in flagranza di reato sono stati, ieri, i carabinieri della stazione ugentina. Il giovane risponde di furto aggravato in abitazione ed è stato condotto in carcere.

I carabinieri sono dovuti intervenire ieri in via Marche, chiamati dalla proprietaria, casalinga 42enne. Civilla, infatti, poco prima era riuscito a forzare la porta d’ingresso, entrare e rubare alcuni monili d’oro. Ma è stato notato proprio dalla vittima, che ha fornito importanti dettagli sull’aspetto del ladro.

Compreso in breve dalle descrizioni di avere a che fare con una loro vecchia conoscenza, i carabinieri si sono subito messi in cerca di Civilla. Le perquisizione addosso e in casa, hanno permesso di ritrovare la refurtiva. Bracciali, anelli e orecchini sono tornati alla vittima.

CIVILLA-2Civilla era già finito nei guai nel periodo di ferragosto del 2015, quando fu bloccato dopo un furto in una villetta di Torre Suda, marina di Racale. In quel caso si era impossessato di soldi e di un Tablet.

Non contento, poco dopo il rilascio, quando si era ormai a settembre inoltrato, era stato fermato nuovamente per un furto in abitazione, in quel caso nel centro di Salve. Civilla, in quell’occasione, si era avvalso anche di un complice e, esattamente come avvenuto ieri a Ugento, si era impossessato di oggetti d’oro.