La scena si ripete: ladro scoperto dal proprietario e bloccato durante la fuga

Un 18enne arrestato dalla polizia nella serata di giovedì, nei pressi di via Giammatteo. Denunciato il complice, rintracciato poco dopo

7251

Verso le 20.30 di ieri sera sul 113 è arrivata una segnalazione di furto in appartamento ad opera di due individui che si stavano allontanando dall’abitazione posta al piano terra, dopo aver scavalcato un muro di cinta alto circa 2 metri.

Il proprietario dell’appartamento aveva notato che una porta del disimpegno era stranamente rimasta aperta, e nello stesso tempo aveva sentito dei rumori provenienti dal giardino. Una volta affacciatosi, ha potuto scorgere due figure maschili che correvano arrampicandosi sul muro di cinta.

La Volante è arrivata subito sul posto bloccando un giovane sospetto. I poliziotti si sono trovati di fronte ad un giovane vestito di scuro, sudato, con la maglia sporca di terra e foglie e che presentava dei vistosi graffi sanguinanti su entrambe le mani. Il giovane è stato identificato, non riuscendo a dare giustificazioni sulla sua presenza e sulle sue condizioni fisiche. Colto sul fatto quindi non ha potuto far altro che confessare il furto.

Le ricerche successive hanno poi consentito di risalire al complice, già noto alle forze di polizia per reati specifici, che è stato denunciato per furto aggravato in concorso. Dal sopralluogo effettuato all’interno dell’abitazione è risultato mancante, al momento, un anello da donna in metallo di colore giallo con incastonata una pietra di colore turchese. L’uomo, che risponde di furto aggravato in concorso, è stato accompagnato in carcere.