Intossicato per le esalazioni delle sterpaglie bruciate, tragica morte per un 66enne

L'uomo stava eseguendo dei lavori agricoli all'intero di un fondo di sua proprietà.

4874

Muore in campagna dopo aver inalato i fumi delle sterpaglie che stava bruciando. La vittima è un uomo di 66 anni di Monteroni, Giovanni De Donno, deceduto ieri pomeriggio nelle campagne alla periferia del paese. L’uomo si trovava solo nel fondo di sua proprietà quando probabilmente a causa delle esalazioni delle sterpaglie si è sentito male ed è morto. Il corpo riverso a terra è stato ritrovato solo dopo alcune ore da una coppia di vicini che hanno subito dato l’allarme. L’intervento dell’ambulanza si è rivelato, tuttavia, inutile: l’uomo era già deceduto da qualche ora.