Due auto in fiamme tra Lecce e Surbo, si segue la pista dolosa

Gli episodi accaduti in tarda serata: sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri che hanno visionato le immagini di videosorveglianza.

9

Due incendi, nelle ultime ore, tra Surbo e la zona di Cerrate, ma in territorio di Lecce: uno è doloso, acciuffato l’autore. I roghi sono divampati fra la notte e l’alba di oggi, nell’hinterland del capoluogo salentino. Il primo, nel centro di Surbo, in via Galileo Galilei, nelle vicinanze della piazza principale. Ad andare in fumo l’Opel Corsa di un 26enne del luogo. Ma le videocamere di sorveglianza installate lungo la via hanno immortalato il presunto piromane, ora denunciato in stato di libertà.

Si tratta di S.F., un 48enne, sempre di Surbo, nome noto alle forze dell’ordine per vecchi precedenti. Ora risponderà dell’accusa di danneggiamento da incendio. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco del comando provinciale, anche i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia leccese. Sono in corso ulteriori indagini, per risalire al motivo del gesto da parte del piromane. All’origine potrebbero esserci questioni di natura personale, ma gli inquirenti non escludono anche altre eventualità.

Gli stessi militari dell’Arma, inoltre, sono intervenuti anche nelle campagne della città, dove è andata a fuoco anche una Fiat Panda, per motivi accidentali, intestata a un 78enne del luogo, incensurato. In questo secondo episodio, non si è rivelato necessario l’intervento degli operatori del 115, poiché il rogo si è estinto da sé, pur avendo intaccato lievemente anche una Fiat 500 parcheggiata accanto. Sul luogo, per i rilievi, i militari della stazione di Santa Rosa.