Dall’orzo del Salento nasce il birrificio a km 0

504

Si miete l’orzo e si produce birra a km 0 a Leverano, lì dove da sempre i vigneti regalano chicchi succosi per nettari d’autore. Domani taglio del nastro di Birrasalento di Maurizio Zecca, il più grande birrificio artigianale di Puglia.
È fissata per le 19 l’inaugurazione del talk show, dalle 19 alle 20, con eccellenze nell’ambito dell’enogastronomia vista con l’occhio del produttore, dello studioso, del distributore, del trasformatore/chef, del giornalista. Prenderanno parte, oltre al titolare Maurizio Zecca, i fratelli Giovanni e Floriano Pellegrino, alias Pellegrino Bros, giovani eclettici chef fenomeno del momento sia a livello nazionale che internazionale, reduci dal successo di Identità Golose a Milano; Federico Quaranta, alias Fede di Decanter Radio2; Andrea Cavalieri, imprenditore titolare del noto pastificio Benedetto Cavalieri; Luigi De Bellis docente del DisTeBa di Unisalento e Moreno Ercolani, mastro birraio.
Seguiranno la visita all’impianto in attività, spettacolo musicale e degustazioni. Con lo scopo di impostare le basi tecnico/scientifiche per la nascita della filiera delle birra nel Salento, Birrasalento in collaborazione con il DiSTeBA dell’Università del Salento, ha condotto negli ultimi anni diverse prove di coltivazione dislocate nell’agro di Salice Salentino, Monteroni, Soleto e Leverano, in provincia di Lecce.