Cultura e turismo per legare tre città: Salvemini invita Rossi e Melucci

Il sindaco vuole incontrare i colleghi per discutere della creazione di una destinazione territoriale forte della sua varietà di contenuti e luoghi.

4400

Cultura e turismo come leve di sviluppo di un sistema territoriale che vada oltre la dimensione provinciale, mettendo insieme Lecce, Brindisi e Taranto.

La proposta di ricercare una forma di gestione strategica e condivisa è venuta al sindaco del capoluogo salentino, Carlo Salvemini, che nei prossimi giorni chiederà ai colleghi delle altre due città un incontro. Rinaldo Melucci è da un anno sindaco di Taranto, Riccardo Rossi da appena sei giorni ha preso le redini dell’amministrazione comunale brindisina.

Salvemini ha espresso questo suo auspicio con un post, elencando i fattori che messi insieme potrebbero rafforzare il territorio come un attrattore forte della sua varietà e riconoscibile come unitario: “L’articolazione di bene monumentali, archeologici, paesaggistici; la dotazione infrastrutturale di porti e aeroporto; la presenza di un’università capace di porsi come riferimento di saperi e competenze rappresentano una cornice forte che consente di rappresentare scenari di futuro interessanti. Ciascuno di noi ha tanto da fare nei rispettivi municipi che non è immaginabile andare oltre questo unico ma ugualmente ambizioso obiettivo”.

Il primi cittadino leccese ha precisato poi che l’iniziativa non cela velleità di tipo politico “Non ho nessuna volontà di costruire movimenti politici partendo dai municipi, di alimentare competizioni regionali con Bari e Foggia, di affermare primati di protagonismo civico in contrapposizione ai partiti. Semplicemente l’interesse a verificare modalità nuove di collaborazione istituzionale per essere utilmente al servizio delle nostre comunità”.