Colpo grosso dei ladri: rubano da un box auto l’armadio blindato con le armi

Il fatto è stato scoperto nei giorni scorsi fra Lecce e il rione Castromediano di Cavallino. C'erano pistole e fucili, ma anche munizioni. Sul posto è intervenuta la polizia per le indagini. Forse sono entrati dai giardini

4654

Armi e munizioni? Finite chissà dove. Pistole e fucili sono ora, di sicuro, in mano a criminali. Con tutto l’armadio blindato, sollevato di peso e portato via per essere scardinato in un luogo sicuro. Un furto simile a molti altri, avvenuti nei mesi, fra Lecce e provincia e che sembra, almeno in alcuni casi, opera di esperti pronti a una caccia al tesoro mirata.

La vicenda risale alla mattina di giovedì scorso, in una zona a metà fra il quartiere Leuca del capoluogo e il rione Castromediano di Cavallino, quella di via Antonio Dell’Abate, lunga strada nota per l’ultimo passaggio a livello rimasto in città, che s’incrocia con il parco Tafuro. Un luogo di passaggio continuo in una zona ampiamente popolata, ragion per cui si presume che il furto possa essere avvenuto in orari serali.

Il “colpo grosso”, infatti, è stato scoperto a metà di mattinata, ma l’armadio era stato collocato all’interno di un box per auto. Non solo. Le armi non sono del proprietario del box, ma di un amico che gliele aveva affidate in custodia da qualche tempo.

Quest’ultimo, però, s’è accorto la mattna di giovedì che l’ingresso era bloccato. Entrato con qualche difficoltà, s’è reso conto della forzatura e, sopratutto, della sparizione dell’intero armadio. Ha così chiamato la polizia. Sul posto sono arrivate le volanti e, in seguito, la scientifica. Le indagini sono poi passate alla squadra mobile.L’unica spiegazione è che i ladri siano passati scavalcando attraverso giardini retrostanti. Nell’armadio c’erano due pistole, due fucili da caccia, una carabina, tre fucili semiautomatici e svariate cartucce. Indagini e accertamenti ulteriori sono in corso.