Casa abusiva per anziani a Lecce, scatta la chiusura

I controlli della Guardia di Finanza nella struttura alla periferia del capoluogo: all'interno cinque anziani non autosufficienti.

7266

Una casa abusiva per anziani è stata scoperta nei giorni scorsi a Lecce dagli uomini della Guardia di Finanza che hanno denunciato il titolare.

Il controllo nella struttura alle periferia Nord del capoluogo è scattato a seguito di una segnalazione al 117 d’intesa con la locale Procura della Repubblica.

Gli accertamenti dei finanzieri del Gruppo Lecce hanno permesso di individuare una struttura ricettiva, priva delle prescritte autorizzazioni, che ospitava al suo interno 5 anziani, allettati e non autosufficienti. Dai riscontri eseguiti congiuntamente al personale dell’A.S.L. di Lecce, è emerso che la cooperativa salentina non era in possesso dei requisiti organizzativo-gestionali per poter ospitare persone affette da grave deficit psico-fisico – alle quali venivano anche somministrati farmaci nelle ore notturne. Per tale circostanza si è proceduto alla segnalazione al Comune di Lecce che, con proprio provvedimento, ha disposto la chiusura dell’attività e l’adozione di misure necessarie per tutelare le persone ospitate. Nel corso delle operazioni di accesso, i finanzieri hanno individuato quattro dipendenti “irregolari” che si occupavano della gestione quotidiana degli ospiti tra cui la somministrazione di alimenti e bevande, la cura dei posti letto e degli spazi condivisi. Nei confronti degli stessi sono in corso approfondimenti volti a verificare la correttezza delle assunzioni nonché le eventuali inosservanze alle disposizioni in materia di sommerso di lavoro, mentre il titolare della struttura ricettiva è stato denunciato per non aver ottemperato agli obblighi di comunicazione degli alloggiati