Carcasse nella cella frigo e cani ammalati nelle gabbie: sequestrato canile a Campi Salentina

2769

CAMPI SALENTINA – Su disposizione della Procura di Lecce il Nucleo di Polizia Giudiziaria delle Guardie Zoofile Agriambiente di Nardò coordinate dal Comandante Antonio RUSSO, sabato scorso hanno proceduto ad un sopralluogo di accertamento presso il canile privato Borelli di Campi Salentina. A far scattare le indagini sono state le numerose denunce pervenute presso la Procura di Lecce.

Nei giorni scorsi il canile era stato anche oggetto di un controllo anche da parte della A.S.L. e dei N.A.S. Le Guardie Zoofile, con l’ausilio di un Veterinario Nominato Ausiliario di P.G. hanno proceduto ad un’accurata e capillare attività di controllo all’interno del canile. Il veterinario ha proceduto alla visita clinica non strumentale di ogni singolo cane riscontrando nella maggior parte dei soggetti patologie sintomatiche più o meno gravi e non curate, alcuni soggetti erano anche infestati da parassiti.

La struttura è risultata vecchia, malmessa e non idonea a garantire il benessere degli animali. Alcuni cani sono risultati sprovvisti di microchip e uno di essi risultava deceduto da tempo ma presente all’interno del canile. In una cella frigo erano presenti 9 cani deceduti, per alcuni non era stata mai dichiarata la morte. Un di questi è stato trovato con parti del corpo mancanti.

Tutta la struttura e gli animali sono stati posti sotto sequestro giudiziario, il Proprietario è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per maltrattamento di animali. La struttura e gli animali sono stati affidati ad un’Associazione di protezione animali riconosciuta.