Cani denutriti e maltrattati dal proprietario, scatta il sequestro

Il sequestro è avvenuto a Leverano. Sulla vicenda è stato informato il Pm.

7216

Due cani abbandonati a se stessi, uno denutrito e infestato da parassiti, l’altro costantemente a rischio di essere travolto da qualche veicolo, perché ancora cucciolo e incustodito. A soccorrerli ci hanno pensato le guardie zoofile del Nucleo di polizia giudiziaria dell’Enpa di Lecce, che questa mattina hanno svolto un controllo in una zona di campagna in agro di Leverano, contrada Cavalloni.

Tutto è nata da una segnalazione che la sezione leccese dell’Ente nazionale di protezione animali ha raccolto, svolgendo una verifica in loco. Fino al sequestro di due cani di proprietà di G.Z., 47enne del posto, affidati alla sede di Copertino dell’Enpa, in custodia giudiziaria. Maltrattamento di animali è l’ipotesi di reato a carico dell’uomo. Gli operatori hanno sequestrato un cane di taglia grande, simil Pastore nero focato. Era legato a una catena aggrovigliata di appena un metro, senza riparo, e senza nemmeno acqua e cibo.

L’hanno trovato in stato di denutrizione, praticamente affetto da cachessia (perdita di peso e di tono muscolare), pieno di zecche e pulci. In più, c’era una cucciola di Pinscher, lasciata incustodita e con elevato rischio di essere investita, vista la pericolosità della strada vicina. Informato il pubblico ministero di turno, Francesca Miglietta, e identificato l’uomo, i cani sono stati portati via da quel luogo e condotti davanti ai veterinari per le cure del caso