Calci e pugni a un turista fuori dalla discoteca: è caccia agli aggressori

L’aggressione nella notte a Baia Verde, a Gallipoli, ai danni di un 32enne casertano, assalito da quattro soggetti ignoti.

1484

E’ mistero sull’ennesima aggressione. Altro episodio di violenza, a Gallipoli, sul quale gli inquirenti stanno indagando. Si è verificato all’alba di venerdì, poco prima delle 5, sul litorale sud della Città Bella, a circa 150 metri dalla discoteca “Praja”. Un turista di Casagiove, nella provincia di Caserta, di 32 anni, è stato aggredito da un gruppo di circa tre, forse quattro individui: questi gli avrebbero sferrato calci e pugni, per poi allontanarsi nel buio.

Il malcapitato, aspirante avvocato trovato in stato di ebbrezza, è stato soccorso e accompagnato nel vicino ospedale “Sacro Cuore di Gesù” per essere medicato. E’ stato un primo momento ricoverato nel nosocomio gallipolino, ma se l’è cavata con ferite non particolarmente preoccupanti, che guariranno nel giro di alcuni giorni. Dell’accaduto sono stati informati i carabinieri della compagnia locale, i quali hanno avviato la caccia ai responsabili.

Piuttosto complessa l’attività investigativa, poiché la vittima ha dichiarato di non conoscere i suoi aggressori. Si cercano dunque i filmati di eventuali sistemi di videosorveglianza e dettagli da parte di alcuni testimoni. Appena 24 ore prima, all’interno della nota discoteca, una rissa scoppiata per un apprezzamento di troppo ha coinvolto decine di avventori.  In quella stessa serata, la Città bella si è trasformata anche in teatro di un accoltellamento e di un arresto per spaccio.